Notizie in evidenza

Pagamento quote

Registrandosi nell'area riservata è possibile consultare la situazione pagamenti a partire dall'anno 2013.

PER L'ANNO 2021 si può scaricare l'avviso di pagamento qualora non sia stato recapitato 

PER GLI ANNI PRECEDENTI: se il pagamento è stato regolarmente eseguito, è possibile scaricare l'attestazione di pagamento. Se il pagamento risulta da eseguire, contattare la segreteria 

 

REGISTRATI

COME PAGARE L'AVVISO 2021

  1.  Presso le ricevitorie Lottomatica o SISAL;
  2.  Rivolgendosi agli sportelli o tramite l’Home Banking della propria Banca
  3.  Presso le POSTE 
  4. Accedendo al sito https://italriscossioni.it sezione Paga Tramite PagoPA: Inserire il Codice IUV  riportato nell'avviso (escludere le prime tre cifre del codice avviso) e cliccare “Procedi” • Scegliere se accedere tramite SPID o tramite il proprio indirizzo Email, e cliccare su “Continua” • Selezionare nella maschera “come vuoi pagare” il metodo di pagamento tramite il quale si desidera pagare (carta di credito o C/C etc.) • Se tramite carta di credito o debito: inserire i dati della propria carta e procedere al pagamento

 La ricevuta sarà disponibile dopo 48 ore dal pagamento sul sito https://pagopa.italriscossioni.it

inserendo il codice IUV e cliccando su Procedi.

 

L'importo della quota 2021 è stato approvato in €. 60,00 dall'Assemblea degli Iscritti riunitasi lo scorso 18 Marzo. Si informano quanti riceveranno una comunicazione di importo diverso che sono state effettuate le compensazioni di crediti residui degli anni precedenti (eccessi di pagamento, rimborsi per iscrizioni ad eventi non attivati, ecc.). Gli iscritti che negli anni scorsi hanno erroneamente pagato due volte la quota dovuta per il medesimo anno non riceveranno alcun avviso di pagamento per il 2021.

LA SCADENZA PER IL PAGAMENTO DELLA QUOTA E' IL 15 MAGGIO 2021


Leggi tutto

Il Coordinamento regionale OPI chiede alla Regione un tavolo tecnico per la formazione complementare dell'Operatore socio sanitario

Un tavolo tecnico per arrivare a un percorso formale di formazione complementare dell'Operatore Socio Sanitario nel territorio regionale: è quanto il Coordinamento regionale piemontese degli Ordini delle Professioni Infermieristiche ha chiesto al presidente della Regione Alberto Cirio, all'assessore piemontese alla sanità Luigi Icardi e alla collega di Giunta con deleghe alle politiche sociali Chiara Caucino.

Una richiesta che, vista l'importanza dell'argomento, nasce in relazione al quadro epidemiologico attuale e tiene conto delle azioni intraprese da altre regioni italiane con l'obiettivo di coordinamento tra gli attori coinvolti della Regione e gli OPI piemontesi.


Leggi tutto

Obbligo vaccinale per gli operatori sanitari

In allegato la comunicazione ricevuta dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte.


Leggi tutto

Vedi tutte le notizie
Torna all'inizio del contenuto
Il sito usa cookie per offrire un servizio migliore. Proseguendo la navigazione accetti di riceverli.
Informazioni OK, HO CAPITO